Presentazione rapporto “Il Digitale in Italia 2020” durante l’Assemblea Pubblica Anitec-Assinform.

Nella giornata di lunedì 22 Giugno si è tenuta l’Assemblea Pubblica per presentare i dati relativi allo studio Anitec-Assinform sulla progressione del mercato ICT nel 2019 in collaborazione con il NetConsulting Cube.

L’Anitec-Assinform è l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT.

 Dai dati emerge una crescita del 2,1% nel 2019 e ci si aspetta un calo dovuto al lockdown per il periodo 2020 che sarà presto recuperato nel 2021.

L’emergenza sanitaria ha stravolto le stime di crescita che erano state fatte nel 2018, con la prospettiva di un calo del PIL tra 8-9 % .

La perdita nel mercato dell’ICT si limiterà al 3,1% recuperando nel 2021, poiché il digitale si è dimostrato l’unico strumento capace di alleviare i danni economici durante gli ultimi mesi.

Marco Gay, presidente di Anitec-Assinform, puntualizza a gran voce che il digitale non deve essere utilizzato soltanto nel contingente, ha bisogno di una strategia per il rilancio dell’economia e che riesca a cogliere l’urgenza di ammodernamento del Paese. Una strategia che riesca a rendere sostenibile il nuovo debito e conferisca una base solida alla ripartenza aiutando anche ad accedere ai fondi europei. Il digitale può essere un accessorio, deve essere al centro della strategia.

Nel 2019 l’Italia era ancora un Paese in ritardo nell’innovazione, soltanto grazie alla presenza di sistemi in progresso si è potuta registrare un’attenuazione degli effetti del lockdown. Soltanto i cosiddetti Digital Enablers ovvero: IoT, Cybersecurity, Big Data e Piattaforme per la gestione Web sono cresciute del 19,5 %.

I temi trattati all’interno della Conferenza sono stati in linea con le tematiche rivolte al rilancio dell’ Industry 4.0, del Digital Divide e della consapevolezza ed importanza del settore ICT per ridisegnare il futuro delle imprese italiane.  

A preoccupare sono stati i dati forniti da ISTAT in merito alla capacità delle PMI di cogliere il momento dell’accelerazione digitale.

Mancare questo appuntamento potrebbe azzerare il lavoro svolto finora.

Questo è il momento per manager e imprenditori di definire la propria strategia e soprattutto, comunicare in maniera efficace con i propri collaboratori, trasmettere loro l’importanza di cogliere il cambiamento, ora.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

La realtà virtuale come strumento utile a mantenere la distanza di sicurezza per gli studenti di medicina

Tutti gli studenti di medicina della National University of Singapore, impareranno a prendersi cura dei propri pazienti, rispettando il distanziamento sociale, grazie ad un gioco basato sulla realtà virtuale

Stellantis compra una startup che fa guida autonoma

La multinazionale nata dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Psa ufficializza l’acquisizione della startup ungherese Aimotive specializzata in soluzioni avanzate nello sviluppo di software per veicoli senza pilota

WhatsApp testa le foto profilo generate dall’AI

La piattaforma di messaggistica a lavoro su una nuova funzione che integra l’intelligenza artificiale

Must Read

Ultimi articoli di Economia

Qual è il momento giusto per vendere una startup?

Uno studio della Bocconi prova a identificare i fattori da monitorare per decidere quando è arrivato il momento di fare un’exit

C’è un’opera di Banksy che si potrà comprare all’asta, anche in bitcoin

La casa d’aste Sotheby’s annuncia un’asta per "Flower thrower": chi si aggiudica l’opera potrà scegliere di pagare in bitcoin o ether grazie a una collaborazione con Coinbase

Elon Musk offre 43 miliardi per comprare Twitter

Il fondatore di Tesla mette sul piatto 54,2 dollari ad azione per acquisire il social network, dove vanta 80 milioni di follower

L’OCSE presenta lo studio sullo sviluppo della Blockchain nell’ecosistema italiano

Recentemente è stato pubblicato lo studio condotto dall’ OCSE sullo sviluppo della Blockchain nell’ecosistema italiano, comprendendo tutte le implicazioni che questa nuova tecnologia potrà avere