Presentazione rapporto “Il Digitale in Italia 2020” durante l’Assemblea Pubblica Anitec-Assinform.

Nella giornata di lunedì 22 Giugno si è tenuta l’Assemblea Pubblica per presentare i dati relativi allo studio Anitec-Assinform sulla progressione del mercato ICT nel 2019 in collaborazione con il NetConsulting Cube.

L’Anitec-Assinform è l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT.

 Dai dati emerge una crescita del 2,1% nel 2019 e ci si aspetta un calo dovuto al lockdown per il periodo 2020 che sarà presto recuperato nel 2021.

L’emergenza sanitaria ha stravolto le stime di crescita che erano state fatte nel 2018, con la prospettiva di un calo del PIL tra 8-9 % .

La perdita nel mercato dell’ICT si limiterà al 3,1% recuperando nel 2021, poiché il digitale si è dimostrato l’unico strumento capace di alleviare i danni economici durante gli ultimi mesi.

Marco Gay, presidente di Anitec-Assinform, puntualizza a gran voce che il digitale non deve essere utilizzato soltanto nel contingente, ha bisogno di una strategia per il rilancio dell’economia e che riesca a cogliere l’urgenza di ammodernamento del Paese. Una strategia che riesca a rendere sostenibile il nuovo debito e conferisca una base solida alla ripartenza aiutando anche ad accedere ai fondi europei. Il digitale può essere un accessorio, deve essere al centro della strategia.

Nel 2019 l’Italia era ancora un Paese in ritardo nell’innovazione, soltanto grazie alla presenza di sistemi in progresso si è potuta registrare un’attenuazione degli effetti del lockdown. Soltanto i cosiddetti Digital Enablers ovvero: IoT, Cybersecurity, Big Data e Piattaforme per la gestione Web sono cresciute del 19,5 %.

I temi trattati all’interno della Conferenza sono stati in linea con le tematiche rivolte al rilancio dell’ Industry 4.0, del Digital Divide e della consapevolezza ed importanza del settore ICT per ridisegnare il futuro delle imprese italiane.  

A preoccupare sono stati i dati forniti da ISTAT in merito alla capacità delle PMI di cogliere il momento dell’accelerazione digitale.

Mancare questo appuntamento potrebbe azzerare il lavoro svolto finora.

Questo è il momento per manager e imprenditori di definire la propria strategia e soprattutto, comunicare in maniera efficace con i propri collaboratori, trasmettere loro l’importanza di cogliere il cambiamento, ora.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Smart city, ecco come verranno ridisegnate le città post coronavirus

Gli spazi urbani diventano più fruibili ed efficienti grazie a progetti realizzati in tutto il mondo

Facebook ha dovuto pubblicare una rettifica sulla gratuità dei suoi servizi

Gli utenti italiani in questi giorni stanno visualizzando un nuovo banner: è l’ultimo capitolo di uno scontro tra Menlo Park e l’Agcm . Per evitare altre multe, Facebook ha deciso di informare a dovere gli utenti sul trattamento dei loro dati

Tesla Battery Day, nuove auto da 25 mila dollari grazie alle nuove batterie 4680

Elon Musk annuncia gli incredibili progressi sullo sviluppo della batteria del futuro e la produrre una “vettura elettrica e del tutto self-driving” a soli 25.000 dollari per il grande pubblico

Must Read

Ultimi articoli di Economia

La globalizzazione: metamorfosi e innovazione, declino e rinascita

La pandemia ha avuto effetti devastanti sul sistema economico, la crisi che ne è derivata è passata rapidamente dal lato dell’offerta al lato della domanda.

Come funziona l’algoritmo di Enjoy che valuta il tuo stile di guida

Il software analizza frenate, accelerazioni, giorno, ora e strada in cui si guida e dà un punteggio da 0 a 10. Per ora non avrà conseguenze sui noleggi

Il braccio fintech di Alibaba è pronto a una quotazione da 35 miliardi

Il braccio finanziario di Alibaba, Ant Group, ha alzato ancora il target per la sua doppia Ipo a Shangai e Hong Kong e punta a un debutto in Borsa da record

Start up: due miliardi per investire in imprese innovative da parte del Governo

Passa alla Camera un emendamento che assegna risorse aggiuntive al fondo di venture capital amministrato da Cdp, che ha già finanziato oltre 400 imprese innovative