Amazon: 2 miliardi $ sul progetto Climate Pledge

Dopo le critiche mosse a Jeff Bezos, CEO Amazon, in merito al suo record ambientale negli scorsi anni, verrà istituito un fondo di capitale di rischio da 2 miliardi $ per il progetto Climate Pledge.

Il progetto mira a ridurre l’impatto del cambiamento climatico investendo in energia rinnovabile e nuove tecnologie.

Le cifre riguardanti l’impronta di carbonio di Amazon dello scorso anno non sono state per nulla confortanti.

Climate Pledge investirà in una vasta gamma di aziende tra cui energia, trasporti, stoccaggio batterie ma anche sulla produzione di beni alimentari e agricoltura, è stato introdotto lo scorso Settembre e mira a raggiungere l’obiettivo di società “zero zeroper emissioni di carbonio entro il 2040

Secondo l’Accordo sul clima di Parigi, il termine dovrebbe essere il 2050, Jeff Bezos conta di raggiungerlo 10 anni prima.

Il CEO afferma che nel 2019 le vendite della società sono aumentate del 22% e contestualmente anche l’emissione di carbonio è aumentata del 15%.

Il sosterrà aziende visionarie che svilupperanno soluzioni per la “decarbonizzazione”. La società ha precisato che i 2 miliardi $ saranno soltanto la cifra iniziale, verranno prese in considerazione aziende di tutto il mondo e di varia grandezza e fase, dalle startup alle aziende consolidate. Tutte saranno valutate sulla base della loro potenzialità nel velocizzare la transizione verso “zero carbonio” e miglioramento delle condizioni ambientali per il futuro del nostro pianeta.

Besoz e Amazon sono stati ampiamente criticati per l’enorme emissione di carbonio, la richiesta di sviluppare un Piano Globale per la riduzione delle emissioni è stata avanzata da molti dei suoi dipendenti, così l’uomo più ricco del mondo ha deciso di investire il 10% della sua fortuna, ben 10 miliardi di $ nel Fondo per la Terra.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Lo smart working non è tutto rose e fiori, lo conferma Andrea Toselli amministratore delegato di PwC Italia

Lo smart working, la modalità di lavoro agile che ha permesso a numerose aziende di non bloccare le loro attività e vedere i proprio numeri calare, non comporta soltanto un aumento della produttività al 4% e del PIL del 1,2%.

La School of Government della LUISS diffonde il report sul Dl Semplificazioni: riflessioni sui provvedimenti

In attesa di un testo definitivo del provvedimento, questo Policy Brief della School of Government della LUISS contiene alcune riflessioni “a caldo”.

Perché c’è un’inchiesta sull’esame di italiano del calciatore Luis Suarez a Perugia

Per poter ottenere la cittadinanza italiana il giocatore del Barcellona che è stato nel mirino della Juventus ha svolto un esame all’Università per stranieri di Perugia.

Must Read

Ultimi articoli di Economia

TikTok ha un’altra settimana di tempo prima di essere vietato negli Stati Uniti

La app cinese veleggia verso l’accordo con Oracle e pensa anche alla quotazione a Wall Street, perciò Trump allenta la presa sul blocco dei download in America

Perchè Google pagherà gli autori per le loro notizie?

Dopo la novità giunta con la riforma del diritto d’autore nell’ Unione Europea, anche l’Antitrust francese emette sentenze a sfavore della società di Mountain View

L’addio a Giulia Crespi, fondatrice del Fondo Ambiente Italiano

La fondatrice del FAI (Fondo Ambiente Italiano) è venuta a mancare all’età di 97 anni.

19 Giugno 2020: videoconferenza del Consiglio Europeo

Il Consiglio Europeo si è riunito per affrontare i temi del quadro finanziario pluriennale e il piano per la ripresa.