Il Governo ottiene la fiducia del Senato sul dl Imprese

La decisione di porre la fiducia sul testo ha suscitato nei giorni scorsi la polemiche delle opposizioni, che hanno lamentato la "strozzatura" del dibattito con il "governo che va avanti a fiducie e resta sordo alle proposte delle opposizioni". Dunque, le forze di centrodestra hanno chiesto all’esecutivo che "almeno sul decreto rilancio non venga messa la fiducia". L’iter parlamentare è cominciato alla Camera, dove la fiducia è stata approvata il 26 maggio con 310 sì.

Il decreto che contiene i prestiti bancari garantiti dallo Stato per le aziende che hanno subito danni economici da Covid 19 è stato ritoccato dalle Commissioni Finanza e Attività Prodittive. Tra gli emendamenti approvati dalle Commissioni c’è l’aumento da 24 a 36 mesi della durata del preammortamento di cui potranno avvalersi le imprese sui prestiti, non superiori a 6 anni, rilasciati con garanzia Sace entro il 31 dicembre 2020. Si tratterebbe dunque di cominciare a ripagare i finanziamenti a tre anni dalla loro erogazione. Approvata inoltre l’estensione della garanzia statale staccata dalla controllata di Cdp ai finanziamenti concessi per il pagamento di canoni di locazione, di affitto di azienda o di ramo d’azienda.

Un’altra modifica specifica che le imprese che hanno sede nei paradisi fiscali extra Ue non potranno accedere ai finanziamenti con garanzia Sace. La norma prevede che siano escluse dalle garanzie pubbliche per i finanziamenti "le società che controllano direttamente o indirettamente una società residente in un Paese o in un territorio non cooperativo a fini fiscali, ovvero che sia controllata, direttamente o indirettamente da una società residente in un Paese o in un territorio non cooperativo a fini fiscali". La disposizione non si applica "se la società dimostra che il soggetto non residente svolge un’attività economica effettiva, mediante l’impiego di personale, attrezzature, attivi e locali".

  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

LOVO : la piattaforma di voiceover per tutti i creatori di contenuti

Lovo è una piattaforma di voiceover e clonazione AI, nata dopo aver iniziato ad analizzare le emozioni delle voci

L’indice pmi risulta positivo nell’Eurozona, settore manifatturiero in ripresa

Le borse europee reagiscono positivamente in base ai dati macro sull’indice pmi risultato in crescita sia nell’Eurozona che negli altri paesi interessati.

Must Read

Ultimi articoli di Politica

Slitta l’accordo tra Autostrade e Cdp, oggi l’inaugurazione del nuovo ponte a Genova

La scadenza fissata per la firma dell’accordo tra Atlantia e Cdp slitta ancora, oggi 3 agosto verrà inaugurato il nuovo ponte di Genova firmato da Renzo Piano

Completato il lavoro degli esperti incaricati dal MISE per la strategia AI italiana

Giovedì 2 luglio è stato pubblicato dal MISE il documento definitivo con le proposte per la “Strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale”.

Sì o No: la campagna referendaria è ancora accesa

Tra pochi giorni il popolo italiano sarà chiamato ad esprimere il proprio parere, così, Beppe Grillo torna con i suoi post pungenti sul suo Blog

Opere per 200 miliardi: varato il documento “Italia Veloce” uno strumento strategico affiancato al Decreto Semplificazioni.

Il Ministero delle Infrastrutture ha individuato 130 opere prioritarie da inserire nel documento strategico “Italia veloce” per il rilancio dell’economia.