Il Governo ottiene la fiducia del Senato sul dl Imprese

La decisione di porre la fiducia sul testo ha suscitato nei giorni scorsi la polemiche delle opposizioni, che hanno lamentato la "strozzatura" del dibattito con il "governo che va avanti a fiducie e resta sordo alle proposte delle opposizioni". Dunque, le forze di centrodestra hanno chiesto all’esecutivo che "almeno sul decreto rilancio non venga messa la fiducia". L’iter parlamentare è cominciato alla Camera, dove la fiducia è stata approvata il 26 maggio con 310 sì.

Il decreto che contiene i prestiti bancari garantiti dallo Stato per le aziende che hanno subito danni economici da Covid 19 è stato ritoccato dalle Commissioni Finanza e Attività Prodittive. Tra gli emendamenti approvati dalle Commissioni c’è l’aumento da 24 a 36 mesi della durata del preammortamento di cui potranno avvalersi le imprese sui prestiti, non superiori a 6 anni, rilasciati con garanzia Sace entro il 31 dicembre 2020. Si tratterebbe dunque di cominciare a ripagare i finanziamenti a tre anni dalla loro erogazione. Approvata inoltre l’estensione della garanzia statale staccata dalla controllata di Cdp ai finanziamenti concessi per il pagamento di canoni di locazione, di affitto di azienda o di ramo d’azienda.

Un’altra modifica specifica che le imprese che hanno sede nei paradisi fiscali extra Ue non potranno accedere ai finanziamenti con garanzia Sace. La norma prevede che siano escluse dalle garanzie pubbliche per i finanziamenti "le società che controllano direttamente o indirettamente una società residente in un Paese o in un territorio non cooperativo a fini fiscali, ovvero che sia controllata, direttamente o indirettamente da una società residente in un Paese o in un territorio non cooperativo a fini fiscali". La disposizione non si applica "se la società dimostra che il soggetto non residente svolge un’attività economica effettiva, mediante l’impiego di personale, attrezzature, attivi e locali".

  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Il braccio fintech di Alibaba è pronto a una quotazione da 35 miliardi

Il braccio finanziario di Alibaba, Ant Group, ha alzato ancora il target per la sua doppia Ipo a Shangai e Hong Kong e punta a un debutto in Borsa da record

Google ha presentato i nuovi Nest Audio, Chromecast e Pixel 5

L’azienda californiana rinnova il dispositivo tv, lancia un nuovo speaker audio ma gli smartphone al momento saranno disponibili solo negli Usa

L’auto elettrica più economica al mondo? Costa poco più di uno smartphone

EletricKar K5 è l’auto elettrica più economica del mondo, un prezzo ridotto come le sue dimensioni.

Must Read

Ultimi articoli di Politica

Vertice Ue: la politica dei veti è anacronistica, il Recovery Fund non può essere messo a rischio a causa delle dispute ideologiche

Barend Leyts, portavoce del Presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, annuncia tramite Twitter che il quarto vertice è previsto per questo pomeriggio alle ore 16

Le nuove restrizioni anti-Covid in Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia

Dalla mezzanotte del 13 novembre fino al 3 dicembre, nelle tre regioni entreranno in vigore nuove ordinanze anti assembramento per scongiurare cambi di classificazione a rischio di contagio più alto

Startup e notai, il Senato: “Monopolio di fatto”

Il Senato e Confindustria bocciano la scelta del governo di affidare in esclusiva ai notai la costituzione online delle startup. Nannicini (Pd): “Si viola il principio di concorrenza”

Il Decreto Rilancio e le misure per le Startup

Il Decreto Rilancio del 20 Maggio 2020 prevede lo stanziamento di ulteriori risorse pari a 100 milioni di euro al programma per finanziare le startup innovative nel 2020.