Anthropic raccoglie fondi per sfidare OpenAI sull’intelligenza artificiale

Un nuovo finanziamento da 750 milioni di dollari per ergersi sempre più a competitor principale di OpenAI. Come riporta l’agenzia Reuters, la startup di intelligenza artificiale Anthropic sarebbe infatti in trattative per ricevere un investimento importante, alla cui guida ci sarebbe la californiana Menlo Ventures.

Il cofondatore e amministratore delegato di Anthropic Dario Amodei KIMBERLY WHITE/GETTY IMAGES - Fonte: Wired

La società fondata dai fratelli italoamericani Dario e Daniela Amodei, ex dirigenti proprio dell’azienda amministrata da Sam Altman, ha già raggiunto una valutazione complessiva di circa 18,4 miliardi di dollari e ha dimostrato ai propri facoltosi sostenitori di avere i mezzi e le risorse necessarie per competere con la rivale e mantenere il ruolo di leader del settore della tecnologia del momento.

La notizia, che era già stata anticipata lo scorso 20 dicembre da The Information, regala dunque nuova linfa a Claude AI, il chatbot di Anthropic, che ha già dimostrato di poter competere sul mercato con la serie GPT di OpenAI. Anche per questo, tra le altre, i fratelli Amodei avevano catturato l’attenzione di colossi del calibro di Alphabet e Amazon, che nella startup hanno investito rispettivamente circa due e quattro miliardi di dollari.

Proprio ai due italoamericani, che avevano lavorato in OpenAI fino a inizio 2021, si era inoltre rivolto il consiglio d’amministrazione della società di San Francisco dopo il momentaneo licenziamento dell’ad Sam Altman dello scorso 17 novembre, chiedendo loro di fondere le due aziende. Dario si era però detto contrario sia alla possibilità di lasciare la sua creatura per andare a ricoprire un ruolo apicale nella società rivale, sia a quella di rendere le due aziende una realtà unica.

Una posizione che non sorprese affatto gli addetti ai lavori, considerando che nel 2021 i fratelli Amodei avevano dato il loro addio a OpenAI proprio in seguito a disaccordi sorti sulle modalità da seguire per garantire lo sviluppo e la sicurezza dei chatbot basati sull’intelligenza artificiale.

Fonte: Wired

  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Arriva un fondo da 200 milioni per startup colpite dall’emergenza Covid-19

Il Fondo rilancio varato da Cassa depositi e prestiti rientra nelle misure per far fluire risorse a sostegno delle imprese innovative del Belpaese

Le imprese europee dovrebbero evitare fallimenti aziendali ricorrendo a private equity.

Durante il periodo di emergenza sono aumentate le aziende che hanno fatto ricorso a prestiti per tamponare le perdite.

Come la startup che "non funzionerà mai" è diventata Netflix

Il co-fondatore di Netflix Marc Randolph racconta in un’intervista a Wired i primi anni della startup che ha cambiato il mondo dell’intrattenimento e dello streaming

Must Read

Ultimi articoli di Innovazione

Che cosa ha detto Mark Zuckerberg sul visore Apple Vision Pro

Il numero uno di Meta ha espresso alcune critiche e sottolineato come i loro prodotti costino sette volte meno

Intellimech in partnership con l’Istituto Italiano di Tecnologia(IiT) e l’Università di Bergamo

Nascerà un nuovo laboratorio congiunto sull’Intelligenza Artificiale e la robotica.

Un nuovo “Nord” per OnePlus

Pete Lau, CEO di OnePlus fondata nel 2013 era già vicepresidente di Oppo, entrambi di proprietà di BBK Electonics, a soli 24 anni.

Anche Spotify e LinkedIn avranno il loro Clubhouse

Continua la “Clubhouse-mania”: il servizio di streaming musicale e il social network per professionisti si ispireranno entrambi al nuovo social per lanciare servizi molto simili, con nuove app e modalità rinnovate