Approvazione di Bilancio su tecnologia Blockchain: la prima in Italia è Blockchain Italia S.r.l.

Blockchain Italia S.r.l. è una startup fondata da Pietro Azzara nel 2018 che già nei primi cinque mesi di vita ha dimostrato di essere tra le più promettenti del panorama italiano e internazionale.

Una società giovane che continua a scalare e a confermare il suo successo in ambito blockchain , i risultati del 2019 registrano un incremento del fatturato del 135%.

Attivi in numerosi progetti nell’ambito di questa nuova tecnologia che secondo le stime nel 2021 crescerà ulteriormente anche in base alle soluzioni innovative proposte.

Secondo i trend la blockchain raggiungerà quota 2,3 miliardi conquistando entro il 2027 il 10% del Pil mondiale.

Una delle soluzioni applicabili su Blockchain e di cui è protagonista l’azienda innovativa Blockchain Italia, riguarda l’approvazione da remoto del Bilancio Societario.

Grazie all’utilizzo di Dedit una piattaforma proprietaria che permette di certificare, firmare e condividere documenti importanti su varie blockchain, apponendo data certa, firma digitale, prova di paternità e immutabilità nel tempo.

Questa procedura è stata possibile attraverso la notarizzazione su blockchain che garantisce trasparenza e identificazione certa, nonché pubblicità by design.

Nell’ultimo periodo le aziende hanno adottato soluzioni sempre più digitalizzate in ottica di procedimenti smart, per questo motivo la notarizzazione su blockchain rientra nella best practice digitale adatta per il periodo storico che stiamo vivendo.

Secondo quanto previsto dall’Articolo 73 del Decreto Cura Italia, l’attività svolta da remoto di Giunte e Consigli deve essere trasparente e tracciabile e i partecipanti devono poter essere identificati.

 Il tutto deve godere del principio di pubblicità.

Blockchain Italia S.r.l. ha così ideato una soluzione capace di rispettare la normativa vigente per l’approvazione del Bilancio Societario da remoto, vediamo brevemente come:

Nel corso dell’assemblea tenutasi in videoconferenza il 30 giugno 2020, il presidente ha creato una copia digitale del documento avvalendosi della piattaforma Dedit identificandolo attraverso l’utilizzo dell’impronta digitale univoca o hash.

La transazione, invece, è stata effettuata sulla blockchain di Algorand per dotarla di data certa, tale da garantire una prova di immutabilità. Dedit permette inoltre di avere a disposizione una funzione multifirma che ha permesso agli altri partecipanti di apporre la propria firma sul documento.

La transazione avvenuta può essere visionata integralmente attraverso la consultazione della sezione dedicata su Dedit, questo garantisce, come esplicitato nell’Art.73: trasparenza, pubblicità e tracciabilità.

Pietro Azzara, CEO di Blockchain Italia, e Jacopo Sesana, Business Development Manager, hanno fiducia nel fatto che numerose imprese, grandi e piccole, presto si renderanno conto di quanto le soluzioni blockchain possano essere utili nello svolgimento delle attività quotidiane aziendali e soprattutto di quanto la diffusione culturale dei campi applicativi possa incrementare ulteriormente la creazione di Smart Contract.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Che cosa ha detto Mark Zuckerberg sul visore Apple Vision Pro

Il numero uno di Meta ha espresso alcune critiche e sottolineato come i loro prodotti costino sette volte meno

Perché gli streamer transgender sono in rotta con Twitch

Twitch non consente di etichettare i contenuti per identità di genere. Gli streamer trans e non binari hanno escogitato un sistema per individuare più facilmente i contenuti creati dalle community minoritarie, Peer2Peer

Cop26, l’Italia entra in un fondo da 10 miliardi per l’energia verde

A Cop26 il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani presenta la Global Energy Alliance, con fondi sovrani e fondazioni privati. Proposto ogni anno un incontro in Italia sul clima aperto ai giovani

Must Read

Ultimi articoli di Innovazione

Armani e Yoox insieme per un nuovo modello distributivo, una moda sostenibile e responsabile

Il Gruppo Armani e Yoox annunciano un nuovo accordo, fino al 2025 avranno l’obiettivo di riprogettare in chiave evolutiva e digitale la Customer Experience

CityQ: la nuova car e-Bike della startup norvegese

Quattro ruote del diametro di quelle di una bicicletta, un nuovo quadriciclo leggero, un ibrido tra un’auto e una bici che si può ricaricare pedalando

Verso il futuro di moda e design: che cos’è XL Extralight

Cosa distingue l’innovativo materiale firmato Finproject, già utilizzato da numerose aziende per la realizzazione di calzature, accessori moda e giocattoli per bambini

Perché il Garante della privacy denuncia ancora ChatGPT

L’autorità per la protezione dei dati personali ha contestato a OpenAI una serie di illeciti rispetto alle regole del Gdpr