Ask Sam è l’assistente vocale di Walmart messo a disposizione dei dipendenti

L’App mobile Ask Sam verrà messa a disposizione di tutti i dipendenti Walmart.

Grazie ad Ask Sam i dipendenti potranno ricevere informazioni su prezzi, prodotti e posizione dei beni all’interno dei punti vendita, inoltre fornisce informazioni aggiornate sulle modifiche in campo politico e in relazione all’emergenza Covid.

Sia i manager che la sede centrale possono inviare comunicazioni di ogni genere ai dipendenti o ai membri dei vari team, dal semplice memorandum per il compleanno a una vendita importante da concludere oppure in relazione ad emergenze ambientali e/o climatiche.

Il rilascio dell’App è principalmente legato ai cambiamenti in atto nelle policy aziendali per mantenere in continuo aggiornamento l’intera catena sugli sviluppi dei contagi Covid.

Anche se al momento i clienti non hanno accesso all’App, l’espansione dell’assistente vocale Sam’s club a tutti i dipendenti si inserisce in un’ottica strategica di orientamento al cliente, già l’App Walmart permetto di ordinare generi alimentari attraverso Siri e Google Assistant.

Ask Sam verrà utilizzato per migliorare la comunicazione aziendale, e un team di esperti monitorerà e gestirà l’aggiornamento continuo dei dati orientati all’apprendimento automatizzato dell’AI.

Essendo un’App progettata internamente è orientata al continuo miglioramento.

 Meng Chee, Chief Product Officer di Walmart afferma che Ask Sam punta all’innalzamento del livello di efficienza, infatti gli articoli più ricercati e le tendenze verranno sottoposte a continue revisioni per mantenere l’app sempre aggiornata e migliorare le operazioni svolte nel negozio.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

L’As Roma ha un robot di telepresenza per accorciare le distanze con i tifosi

Si chiama Asr27 e la società lo sta utilizzando per cercare di tenere i rapporti fra squadra e comunità giallorossa e continuare le sue attività sociali ovunque possano dare un po’ di aiuto

Intesa Sanpaolo lancia XME StudioStation

Intesa Sanpaolo lancia un prestito alle famiglie per sostenere lo studio a distanza.

Must Read

Ultimi articoli di Trend / Lifestyle

OpenAi ha due settimane per mettersi in regola con il Garante della privacy su ChatGPT

L’Autorità ha dato tempo fino al 30 aprile all’azienda statunitense per adeguarsi alle prescrizioni imposte al suo chatbot conversazionale

Il metaverso di Zuckerberg inizia a prendere forma, ma siamo sicuri che ci piaccia?

Alcuni annunci fatti durante Meta Connect vanno nella giusta direzione, ci sono però ancora parecchi motivi per essere scettici

La vita lavorativa è entrata in una nuova Era

Prima dello scorso febbraio era solo il 5% degli italiani ad essere abilitato al lavoro agile, una manciata in confronto al resto dei paesi europei.

I chatbot personalizzati diventano gratuiti per tutti gli utenti ChatGpt

OpenAI rende disponibile anche a chi non ha l’abbonamento a pagamento alcune delle funzioni riservate