Un futuro in politica? Ancora una volta la parola al Premier Conte

 Nel giorno in cui scoppia il “Caso 5 Stelle”con l’accusa al Ministro degli Esteri Venezuelano Maduro, per aver finanziato il Movimento di Grillo con ben tre milioni e mezzo di euro, ancora una volta viene chiesto a Giuseppe Conte del suo futuro in politica e di una sua eventuale candidatura come capo del Movimento.

Le parole di Conte sono pacate, sostiene che non ci sarà il problema di uno spazio da trovare per il Presidente del Consiglio.

La domanda si riferisce al termine del suo mandato, Conte risponde affermando la sua completa soddisfazione anche in un ritorno all’esercizio del suo precedente lavoro come avvocato.

Il Presidente del Consiglio tiene a sottolineare che il suo contributo nella “Cosa Pubblica” può avvenire anche attraverso strade differenti, ma non si ritirerà a vita privata, non vede un futuro senza politica.

Dopo mesi di un incarico che reca con sé grandi responsabilità, in prima linea sulla definizione delle azioni da adottare, il Premier Conte viene attaccato da Salvini con l’accusa di aver sempre mentito agli italiani.

Un’accusa che cade ancora una volta in un momento delicato, quello della revisione sul reddito di cittadinanza e Quota 100.

Il Premier pur non dichiarando una sua “discesa in campo”,   dimostrerà di non essere un nuovo Cincinnato, allontanatosi dalla politica a fine mandato, bensì un tecnico al servizio della politica e delle istituzioni.


  • Condividi:

Altri articoli di Redazione TheLiquidJournal

Dal record di Satispay all’asse Nexi-Sia: il cantiere del fintech italiano è in gran fermento

La finanza innovativa si consolida. Crescono le startup. Sta nascendo un polo internazionale dei pagamenti digitali. E anche operatori come Enel sperimentano

Alla scoperta del Pianeta gemello: nell’estate 2020 gli Emirati Arabi Uniti lanciano Hope su Marte

Il 20 luglio 2020 Hope riesce ad essere lanciato in direzione Marte, quest’estate il ciclo della meccanica dei corpi celesti apre una finestra ideale

Come la startup che "non funzionerà mai" è diventata Netflix

Il co-fondatore di Netflix Marc Randolph racconta in un’intervista a Wired i primi anni della startup che ha cambiato il mondo dell’intrattenimento e dello streaming

Must Read

Ultimi articoli di Politica

Cosa c’è nella legge di Bilancio approvata dal Consiglio dei ministri

Il Cdm ha approvato la legge di Bilancio 2020 di circa 38 miliardi di euro, con nuovi stanziamenti per il piano vaccinale anti Covid-19 e altre misure per cercare di risollevare l’Italia dalla crisi economica e sanitaria

Sì o No: la campagna referendaria è ancora accesa

Tra pochi giorni il popolo italiano sarà chiamato ad esprimere il proprio parere, così, Beppe Grillo torna con i suoi post pungenti sul suo Blog

L’Italia rischia di creare un monopolio, affidando solo ai notai l’apertura delle startup

Il Senato e Confindustria bocciano la scelta del governo di affidare in esclusiva ai notai la costituzione online delle startup

Aumenta la forza negoziale del Presidente del Consiglio

Mentre il Movimento 5 stelle continua a dividersi sulla governance futura, il Premier Conte rafforza la sua leadership.